notte che se ne va

scrivo lettere sparse su un foglio nero

che si compongono rivelando emozioni

e si scompongono velocemente

per paura di essere viste, riconosciute, interpretate

che nulla prenda corpo è un imperativo categorico.

4 pensieri riguardo “notte che se ne va

  1. …eppure la volontà ermeneutica del lettore curioso si interroga su quelle sparse parole.

    Perché, si domanda, il “prendere corpo” viene probito, bandito categoricamente?

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.