miserrima?

Aspetto che scenda la notte.

Sembra più semplice dimenticarmi di me.

Fallisco.

Non sono una buona buddista.

15 thoughts on “miserrima?

  1. Ottimo.
    Giudizio che, fossi al tuo posto, mi preoccuperebbe.
    Considerando la cattedra dietro la quale mi arrogo di sedere.

    Like

      1. Innanzitutto, ricambio il tuo sorriso, e non potrei altrimenti: deborda dallo schermo.

        È corretto insistere a non abituarsi alle generosità di chicchessia.
        Tanto più, come nel presente caso, se provenienti da cattedra di discutibile rilievo.
        Peggio: qualità.

        (Mi autocritico… Sempre meglio che provveda io, in tempo, a prevenire. Gli altri avrebbero meno riguardi.)

        Like

      2. Non ti trattare così, suvvia.
        Io mi fido istintivamente del tuo giudizio e il mio istinto non sbaglia.
        ( avrei scritto lo stesso nel caso di un tuo giudizio negativo?? ah saperlo! )
        A dirla tutta, desidero da sempre un mentore simpatico e ironico. Sei disponibile?
        un sorriso
        lucy

        Like

      3. Responsabilità mica da poco. Che però va già meglio se si considera un gioco. Un gioco, con questo, che non degradi nel banale. Tanto per cambiare, che lo yin non prevalga sullo yang e viceversa.
        Grazie del tuo sorriso.
        Ricambio con una margherita. (Non farci caso se è di plastica, e non di campo, ma questa è tempo di foglie morte, e morti.)

        Like

      4. Margherita accettata e già usata per fare “m’amo non m’amo”. Il risultato è stato m’amo quindi oggi sarò clemente con me stessa.

        Un gioco che non degradi nel banale…..mumble mumble chissà cosa intendi….non capisco. Ti senti più yin o yang? mumble mumble. Comunque di gioco di tratta.

        Mi avventuro per una passeggiata cittadina e ci penso.
        Serena giornata.

        Like

    1. Il tuo augurio si sta realizzando. La giornata sta procedendo serena, e auspico che altrettanto avvenga con te.

      Nel frattempo, sarai tornata dalla tua passeggiata, altrettanto (altrettanto numero 2, speculare) io ho fatto. Passeggiata altrettanto (numero 3) cittadina. Sono infatti un boulevardier accanito. (Boulevardier, termine di un tempo, di cui non esiste versione al femminile. Boulevardière sconfinerebbe in passeggiatrice, che sempre un tempo, aveva significato non gratificante una signora.)

      Per temperare quel “responsabilità”, ne sentivo la grevità, ho posto il contrappeso “gioco”, il quale però a sua volta, preso alla lettera, diventava al contrario troppo sminuente e se non altro improprio… così sono ricorso a Jin e Yang, salvataggio della disperazione di avvertire che perdevo il controllo del concetto. Naturalmente tu hai beccato, chiamarlo il disagio? O incongruenza? O mancanza di chiarezza, tout court?

      Mi riveli che le margherite di plastica si possono sfogliare e con la più tradizionale delle intenzioni.
      E, rivelazione nella rivelazione, che l’esito è stato un “mi amo”.
      Interessante.
      Beh, siamo in due ad amarti.

      Like

      1. Sono rientrata e la mia giornata è stata piacevole.
        L’unico momento inquietante è stato l’arrivo degli storni , tantissimi, anzi di più.
        Io non avevo l’ombrello e sono stata costretta ad allontanarmi da Trastevere e ripararmi nella zona del Pantheon. Hitchcock si sarebbe divertito. Io no.
        Camminare per Roma è sempre piacevole e ogni volta scopro una stradina mai percorsa prima( o dimenticata).Oggi sono sono passata per Via della Luce. Mi sono sentita a casa.
        Posso affermare di essere una boulevardière, e anche un po’ peripatetica (considerato che per almeno due minuti ho discusso di verità con un amico),insomma sono una felice passeggiatrice.
        Mi riapproprio della declinazione femminile di certi termini restituendogli una connotazione positiva , lo pretendo!!!
        So che verrò fraintesa fino a quando non convincerò il resto del mondo ad assecondarmi ma le rivoluzioni si sa non sono “una passeggiata”.

        Per sfogliare le margherite di plastica occorre una grande determinazione.
        Sono felice che tu abbia moltiplicato l’amore per la sottoscritta.

        Ti auguro di fare un sogno rivelatore(chissà se funziona anche questo augurio)
        A presto
        Lucy

        Like

    2. Sono lusingato dalla tua felicità, e mi riferisco al moltiplicato mio amore per te.

      Sogni rivelatori, ahimè, non ne ho mai annoverati. Quanto piuttosto nervosismi comuni ai cavalli in precedenza dei terremoti. Anche se certe sensazioni divinatorie mi si vanno attenuando. Di pari passo alla caduta dei capelli.

      Sto riflettendo sul tuo ultimo post (coronamento della passeggiata domenicale, deduco). Già lo avevo notato e letto ieri, e già ieri mi ero soffermato a riflettere. Ma anche stasera scopro di non essere in clima. La testa vola, non vuole soffermarsi.
      Saggezza impone aureo silenzio.
      Ma non vieta un affettuoso abbraccio (e stima).

      Like

      1. Sorriso.

        [Nota di lettore terzo, perfido intruso: E fu così che, sorriso dopo sorriso, trascorsero anni e autunni, fino a che la maschera feroce del tempo, le loro bocche congelò inanimate. Il sorriso in sogghigno, grottesco.]

        Indifferente alla perfidia del lettore intruso, rinnovo il mio sorriso, fiducioso di poter contare sul tuo.

        Like

      2. Altro che Perfido….Adorabile Intruso!!
        Caro Sconosciuto, il Suo commento mi ha fatto immaginare una scultura di ghiaccio gigantesca . Grazie per aver stimolato la mia creatività.
        Sospetto che Lei sia un po’ invidioso di questo scambio di allegria, e, per questo, invito Guido a dividere con Lei i sorrisi di oggi.
        Dirò di più, rilancio con una carezza, perchè credo che il suo sia solamente un bluff .( sembro un’abile giocatrice di poker?)
        Sorriso sorriso sorriso sorriso.

        Caro Guido,
        sono contenta di averti incontrato e sappi che la tua fiducia è ben riposta.
        Sorriso e carezza.
        Che la leggerezza sia con voi !

        Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.